Due membri ANAC eletti nel Consiglio della Federcanottaggio. Daniele Barone: “Reale e Romanini dimostrano che siamo forti”

Ci sarà più ANAC nel Consiglio federale appena eletto a Roma, al termine dell’Assemblea Nazionale che ha visto la riconferma, per il terzo mandato consecutivo, di Giuseppe Abbagnale alla presidenza della Federcanottaggio.

Luciana Reale, tesoriera e membro del Collegio dei revisori dei conti dell’ANAC, e Roberto Romanini, consigliere ANAC, sono stati eletti nel Consiglio della Federazione Italiana Canottaggio. La Reale entra nella FIC, in quota società, con ben 103 voti, diventando la seconda candidata più votata dopo Michelangelo Crispi. “Sono molto emozionata, non credevo di ottenere un risultato così importante”, spiega la neo consigliera abruzzese, “Cercherò di portare la mia esperienza da alleantrice ma anche di organizzatrice di eventi all’interno della Federazione”.

Per Romanini, scelto in quota tecnici, si tratta invece di una conferma, dopo l’ottimo lavoro svolto nello scorso quadriennio. “È un grande risultato anche per l’ANAC che, così, ha due membri all’interno del Consiglio federale. Oggi è un grande giorno”, spiega Romanini.

Giornata emozionante anche per il presidente dell’ANAC, Daniele Barone, presente a Roma: “Raramente mi emoziono, ma vedere Luciana incredula e visibilmente emozionata, soprattutto per il consenso ricevuto, mi ha fatto capire, ancora una volta, la forza di questa ANAC. Non mi resta che ringraziare l’intero staff dell’Associazione e tutti coloro che ci sono stati al fianco in questo nostro cammino a supporto del canottaggio italiano. Non mi resta che congratularmi con Luciana e Roberto e augurare loro, al presidente Abbagnale e a tutto il Consiglio un proficuo lavoro”.

ECCO I CONSIGLIERI ELETTI

SOCIETÀ

Michelangelo Crispi: 131 voti
Luciana Reale: 103
Antonio Giuntini: 101
Rossella Scola: 84
Fabrizio Quaglino: 84
Massimiliano D’Ambrosi: 77
Andrea Vitale: 74

ATLETI

Sara Bertolasi: 23
Simone Martini: 20

TECNICI

Roberto Romanini: 13

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*